Russia e Ucraina: Ecco 4 motivi per cui Mariupol è così importante per Mosca

Ucraina: Ecco 4 motivi per cui Mariupol è così importante per Mosca

Mariupol è diventata la città più pesantemente bombardata e danneggiata nella guerra tra Ucraina e Russia, sopportando il peso dell'offensiva russa in corso.

Esistono quattro ragioni principali per cui prendere questa città portuale sarebbe una vittoria strategica per la Russia e un duro colpo per l'Ucraina.

1. Assicurare un corridoio di terra tra la Crimea e la regione di Dombas


Geograficamente, la città di Mariupol occupa solo una piccola area sulla mappa, ma ora si trova ostinatamente sulla strada delle forze russe che prendono d'assalto la penisola di Crimea.

Il generale Richard Barrons, ex comandante del Joint Forces Command del Regno Unito, sostiene che catturare Mariupol è vitale per lo sforzo bellico della Russia.

"Quando i russi avranno la sensazione di avere concluso con successo questa battaglia, avranno completato un ponte di terra dalla Russia alla Crimea e vedranno questo come un grande successo strategico", osserva.

Se prendesse Mariupol, la Russia finirebbe anche per controllare più dell'80% della costa ucraina del Mar Nero, tagliando fuori il suo commercio marittimo e isolandola ulteriormente dal mondo.

Resistendo all'avanzata delle forze di Mosca nelle ultime tre settimane, i difensori ucraini hanno generato disordini tra un gran numero di truppe russe.
Mariupol



Ma il fallimento della Russia nel garantire una rapida cattura della città ha portato i comandanti russi a ricorrere a una versione del 21° secolo delle tattiche di assedio medievali.

Hanno bombardato Mariupol con artiglieria, razzi e missili, danneggiando o distruggendo più del 90% della città.

Hanno anche tagliato l'accesso all'elettricità, al riscaldamento, all'acqua, al cibo e alle forniture mediche, creando una catastrofe umanitaria di cui Mosca incolpa l'Ucraina per aver rifiutato di arrendersi entro le 05:00 di lunedì.

Un deputato ucraino ha accusato la Russia di tentare di " ridurre Mariupol alla resa per fame".

L'Ucraina ha giurato di difendere la città fino all'ultimo soldato. 

  $ads={1}


Le truppe russe stanno lentamente avanzando verso il centro e, in assenza di qualsiasi tipo di accordo di pace praticabile, è probabile che la Russia intensifichi il suo bombardamento, facendo poca o nessuna distinzione tra i difensori armati e la popolazione civile assediata che conta ancora più di 200.000 persone.

Quando la Russia prenderà il pieno controllo di Mariupol - se mai - rilascerà circa 6.000 delle sue truppe, organizzate in gruppi tattici di 1.000, per poi andare a rinforzare altri fronti russi intorno all'Ucraina.

Ci sono diverse possibilità su come potrebbero essere reimpiegati:

  • nord-est per unirsi alla battaglia per accerchiare e distruggere le forze armate regolari ucraine che combattono i separatisti pro-Cremlino nella regione di Dombash
  • ovest per avanzare verso Odessa, che sarebbe l'ultimo importante sbocco dell'Ucraina sul Mar Nero
  • nord-ovest verso la città di Dnipro.

2. Soffocare l'economia dell'Ucraina


Mariupol è stata a lungo un porto strategicamente importante sul Mar d'Azov, parte del Mar Nero.

Con i suoi bacini profondi, è il più grande porto della regione del Mar d'Azov e ospita un'importante fabbrica di ferro e acciaio.

In tempi normali, Mariupol è un hub di esportazione chiave per l'acciaio ucraino, il carbone e il mais che vanno ai clienti in Medio Oriente e oltre.

Negli ultimi otto anni, dall'annessione illegale della Crimea da parte di Mosca nel 2014, la città è stata presa a disagio tra le forze russe nella penisola e i separatisti pro-Cremlino nelle autoproclamate repubbliche separatiste di Donetsk e Luhansk.

Perdere Mariupol sarebbe un duro colpo per ciò che resta dell'economia ucraina.

3. Un'opportunità per un colpo di propaganda


Mariupol è sede di un'unità della milizia ucraina chiamata Brigata Azov, dal nome del Mare di Azov che collega Mariupol al resto del Mar Nero.

La Brigata Azov comprende estremisti di estrema destra, compresi i neonazisti.

Anche se formano solo una piccola frazione delle forze combattenti ucraine, questo è stato un utile strumento di propaganda per Mosca, dandole un pretesto per dire alla popolazione russa che i giovani che ha mandato a combattere in Ucraina sono lì per liberare il suo vicino dai neonazisti.
Se la Russia riesce a catturare vivo un numero significativo di combattenti della Brigata Azov, è probabile che vengano messi in mostra nei media russi controllati dallo stato come parte della guerra di informazione in corso per screditare l'Ucraina e il suo governo.

4. Conquistare  Mariupol darebbe Una grande spinta al morale dei russi


La cattura di Mariupol da parte della Russia, se avviene, sarà psicologicamente significativa per entrambe le parti in questa guerra.

Una vittoria russa a Mariupol permetterebbe al Cremlino di mostrare alla sua popolazione, attraverso i media controllati dallo stato, che la Russia sta raggiungendo i suoi obiettivi e facendo progressi.

Per il presidente Putin, per il quale questa guerra sembra essere personale, tutto questo ha un significato storico.

Vede la costa ucraina del Mar Nero come parte di qualcosa chiamato Novorossiya (Nuova Russia), terre il cui legame con la Russia risale all'impero del XVIII secolo.

Putin vuole far rivivere quel concetto, "salvando i russi dalla tirannia di un governo filo-occidentale a Kiev", come lo vede lui. Mariupol attualmente si trova sulla sua strada per raggiungere questo obiettivo.

FrancK

Ricercatore Scientifico e Laureato in scienze e astronomia

Posta un commento

Nuova Vecchia
-->