UCRAINA: L'UE approva l'addestramento militare e 500 milioni di euro in armi

UCRAINA: L'UE approva l'addestramento militare e 500 milioni di euro in armi 

L'Unione Europea  ha deciso di creare una missione per l'addestramento dell'esercito ucraino e di concedere altri 500 milioni di euro per finanziare la fornitura di armi all'Ucraina, affinché possa continuare a difendersi dalla Russia

Tali decisioni sono state firmate oggi dai ministri a seguito degli accordi politici raggiunti la scorsa settimana dagli ambasciatori dell'UE presso l'Unione europea.

L'Alto rappresentante dell'UE per gli Affari esteri, Josep Borrell, ha fatto notare sul suo profilo Twitter ufficiale che, mentre il Consiglio approvava queste misure, il ministro degli Esteri ucraino, Dmitro Kuleba, partecipava alla riunione in videoconferenza da un rifugio antiatomico.

UCRAINA: L'UE approva l'addestramento militare e 500 milioni di euro in armi


"Gli ultimi attacchi indiscriminati della Russia non faranno vacillare la nostra determinazione a sostenere l'Ucraina, ma anzi la rafforzeranno", ha dichiarato.

Kuleba, nel frattempo, ha chiesto "maggiori difese aeree e rifornimenti di munizioni".

 $ads={1}

Kuleba sollecita l'imposizione del nono pacchetto di sanzioni contro Mosca

Inoltre, il ministro degli Esteri ucraino ha esortato l'UE a imporre sanzioni all'Iran per aver "fornito alla Russia i droni" e ha chiesto la preparazione di un "forte" nono pacchetto di sanzioni contro Mosca.

L'obiettivo della missione europea approvata lunedì sarà quello di contribuire a migliorare le capacità militari delle forze armate ucraine e risponde a una richiesta di assistenza da parte dell'Ucraina.

In particolare, fornirà formazione individuale, collettiva e specializzata all'esercito ucraino, comprese le sue forze di difesa territoriale, e coordinerà le attività di formazione fornite dagli Stati membri.

Il quartier generale operativo della missione sarà situato presso il Servizio europeo per l'azione esterna a Bruxelles e il suo comandante sarà il viceammiraglio Hervé Bléjean, direttore della capacità di pianificazione e condotta militare dell'UE.

Borrell ha dichiarato che questa missione è la prova che l'Unione Europea è con l'Ucraina e ha spiegato, al suo arrivo al Consiglio, che non sarà dispiegata all'interno dell'Ucraina, ma nei Paesi vicini, uno dei quali sarà la Polonia.

Il mandato della missione durerà inizialmente due anni e avrà un budget di 106,7 milioni di euro per i costi comuni durante questo periodo.

Inoltre, la missione garantirà il coordinamento con le attività bilaterali degli Stati membri a sostegno dell'Ucraina e di altri partner internazionali collegati, e sarà aperta alla partecipazione di Stati terzi.

 $ads={2}

Inoltre, i ministri hanno approvato la sesta tranche di ulteriori 500 milioni di euro di finanziamenti per gli armamenti all'Ucraina dal Fondo europeo per la pace.

"L'UE continuerà a sostenere l'Ucraina in qualsiasi modo sia necessario", ha dichiarato Borrell nel comunicato.

Questi nuovi aiuti rispondono alle priorità espresse dal governo ucraino, per cui 490 milioni di euro saranno utilizzati per finanziare l'equipaggiamento militare letale che gli Stati membri stanno fornendo a Kiev e altri 10 milioni di euro per coprire la fornitura di attrezzature e rifornimenti, come equipaggiamento di protezione personale, kit di pronto soccorso e carburante.

L'importo concordato oggi sarà utilizzato anche per garantire la manutenzione e la riparazione delle attrezzature militari già donate dagli Stati membri dell'UE all'Ucraina nell'ambito di questo fondo.

A cura di Playermusicradio

FrancK

Ricercatore Scientifico e Laureato in scienze e astronomia

Posta un commento

Nuova Vecchia