Alda D’Eusanio multata per la mascherina rotta: Mentre i mafiosi escono dal carcere”

by

 “Sono appena uscita di casa, entro in un bar a prendere un cappuccino e tre agenti della guardia di finanza mi circondano perché la mia mascherina era appesa così, in quanto mi si era rotta”, racconta la giornalista mostrando il laccio del dispositivo staccato dal pannello protettivo.

“Un cittadino non è nemmeno più libero di uscire di casa e prendere un caffè, che si ritrova agenti della Guardia di Finanza che lo multano e lo sanzionano per il semplice fatto che non si è portato dietro la scorta di mascherine”, dice Alda D’Eusanio in aperta polemica con quanto le stava accadendo. Nel mentre stava registrando il video, la gironalista si è trovata a discutere con gli agenti invitandoli a effettuare i controlli senza “far sentire vessati i cittadini.”

Alda D'Eusanio multata per la mascherina rotta
Alda D’Eusanio multata per la mascherina rotta

Mi fanno una multa di 400 euro, posso pagarla, ma un poveraccio che non ha avuto i 600 euro e tutto il resto e gli fanno una multa da 600 euro solo perché gli si è rotta la mascherina mentre era dentro al bar, ma che fa? Vi sembra normale? Questa cosa io la faccio per difendere tutti i cittadini che non possono difendersi”, accusa Alda D’Eusanio mentre i finanzieri pare fossero all’interno del bar a interrogare la proprietaria, come dichiarato da Alda D’Eusanio. “Non dovete spaventarci se entriamo in un locale pubblico e si rompe la mascherina. Non potete fare questo, le forze dell’ordine le paghiamo perché ci proteggano, non perché ci spaventino.

Advertisement




Le paghiamo perché ci tutelino e perché ci tolgano le paure”, ha concluso Alda D’Eusanio. Pare che la Guardia di Finanza abbia chiesto i filmati di videosorveglianza al titolare del locale per verificare le parole della giornalista. “Come se io fossi una rapinatrice”, ha commentato Alda D’Eusanio.