Il Rapper Nero Nick Conrad: Entrate negli asili e uccidete i bebè bianchi’

11637 0

Il Rapper Nero Nick Conrad: Entrate negli asili e uccidete i bebè bianchi’

La videoclip rimossa da Youtube per «incitamento all’odio razziale». Lui si difende: «Non sono razzista». Salvini: «Roba da matti»

«Entrate negli asili nido e uccidete i bebè bianchi. Acchiappateli e poi impiccate i loro genitori». Il rapper parigino Nick Conrad sarebbe rimasto probabilmente per sempre un (poco) emerito sconosciuto nel panorama musicale se non gli fosse balenata in mente l’intuizione di scrivere un testo così atroce. «Je rentre dans des crèches, je tue des bébés blancs, Attrapez-les vite et pendez leurs parents» recita il verso in lingua originale, contenuto nel suo ultimo brano “Pendez les blancs”, “Impiccate i bianchi” appunto.

La canzone contempla anche un coro: «Appendeteli tutti, appendete i bianchi. Nessuna pietà, muoiano tutti insieme, dai l’esempio, torturali in gruppo» intona l’allegro ritornello. Conrad è stato interrogato dai giudici sabato e rimesso in libertà, in vista del processo per istigazione all’odio razziale che comincerà il prossimo 9 gennaio, in cui rischia fino a 5 anni di carcere e 45mila euro di multa.

Il ministro dell’Interno francese, Gerard Collomb, ha chiesto e ottenuto di rimuovere da tutto il web la videoclip in cui si vede, o meglio si vedeva, un uomo bianco raggiunto da una pallottola alla schiena e impiccato con il sinistro avvertimento «questo è solo l’inizio». Intervistato da RTL, il musicista assicura che il testo non voleva in alcun modo incitare alla violenza e di «non essere razzista». Figuriamoci se lo fosse stato: c’è da chiedersi cos’altro bisogna scrivere per meritarsi certe accuse.

Conrad è stato interrogato venerdì, poi rimesso in libertà, in vista del processo a gennaio. Intanto, la vicenda ha avuto un impatto anche in Gran Bretagna, dove un altro Nick Conrad, un presentatore della Bbc omonimo del rapper francese, è stato oggetto di «minacce di morte» in francese sui social network.

Nel suo ultimo brano PLB (‘Pendez les blancs’) il rapper parigino sostanzialmente sconosciuto esorta gli ascoltatori ad «impiccare i bianchi». «Entro negli asili nido, uccido i bebé bianchi. Acchiappateli presto, poi impiccate i genitori…». Parole che in un primo tempo hanno suscitato l’ira di diversi esponenti di destra e di estrema destra, ma anche della Licra, la Lega contro il razzismo e l’antisemitismo. «La libertà di creazione artistica – avverte l’organismo – non equivale alla libertà di incitare all’impiccagione dei bianchi a causa del colore della loro pelle».

 

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *