La Top 20 italiana delle canzoni dell’estate 2018

202 0

La Top 20 italiana delle canzoni dell’estate 2018

CANZONI ESTATE 2018, I TORMENTONI PIÙ ASCOLTATI – Ascoltati fino allo sfinimento, in radio, nei bar, negli stabilimenti balnerari, alle feste di compleanno, in discoteca. Sono i tormentoni estivi, riconoscibilissimi: testo facile, ritmo ballerino, tormentone che trapana il cervello per non andarsene più, almeno fino a Natale.

Ma qual è il pezzo più ascoltato, il più mainstream, il singolo che canta anche la nonna sotto l’ombrellone?. Ci ha pensato Spotify a tirare giù una classifica, anzi: la top 20 italiana e la top 20 globale.

La hit dell’estate italiana 2018 è ‘Nera’ di Irama – il giovane artista italiano che ha vinto Amici. Numeri da capogiro: 32 milioni di ascolti su Spotify, 40 milioni di visualizzazioni su Youtube.

Al secondo posto dei tormentoni che hanno registrato più streaming su Spotify si classifica ‘Amore e Capoeira’, la hit estiva di Takagi & Ketra (feat. Giusy Ferreri e Sean Kingstone) basata sul Baile do Favela, il ritmo brasiliano nato nei sobborghi di Rio e Sao Paulo.

Al terzo posto il giovane rapper salernitano Capo Plaza con il brano ‘Tesla’ (feat. Sfera Ebbasta & DrefGold) tratto dal suo album d’esordio ’20’.

  1. Irama – Nera
  2. Takagi & Ketra – Amore e Capoeira (feat. Giusy Ferreri e Sean Kingstone)
  3. Capo Plaza – Tesla (feat. Sfera Ebbasta & DrefGold)
  4. J-AX & Fedez – Italiana
  5. Gemitaiz – Davide (feat. Coez)
  6. Baby K – Da zero a cento
  7. Carl Brave – Fotografia (feat. Francesca Michielin & Fabri Fibra)
  8. Charlie Charles – Peace & Love
  9. Alvaro Soler – La Cintura
  10. Nicky Jam – X
  11. Calvin Harris – One Kiss (with Dua Lipa)
  12. Rvssian – Pablo
  13. Nio Garcia – Te Boté – Remix
  14. Boomdabash – Non Ti Dico No
  15. Måneskin – Morirò da re
  16. Vegas Jones – Malibu
  17. Dark Polo Gang – British
  18. Thegiornalisti – Felicità puttana
  19. Emis Killa – Rollercoaster
  20. Rudimental – These Days (feat. Jess Glynne, Macklemore & Dan Caplen)

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *