Sanremo 2019, Virginia Raffaele accusata di satanismo. L’esorcista: “Ha invocato Satana”

1543 0
virginia-raffaele-esorcisti-satana-diavolo-sanremo-

Sanremo 2019 sotto i riflettori per fatti davvero incredibili

Sanremo 2019 sotto i riflettori per fatti davvero incredibili, dopo il caos della Rai adesso,Come riporta il fattoquotidiano La gag consisteva nel suo bloccarsi come capita ai vecchi dischi: a un certo punto, interrompendosi, Raffaele dice “Satana” per cinque volte in falsetto. Una presa in giro se contestualizzata nello sketch. Invece è diventato un caso politico, con attacchi da esponenti politici di area cattolica e pure “i dubbi” del vicepremier

Virginia Raffaele ha invocato per ben 5 volte il nome di Satana sul palco dell’Ariston“. La polemica che chiude Sanremo 2019 va oltre ogni immaginazione. Ed è la denuncia di satanismo alla conduttrice. Con tanto di endorsement ed esternazioni preoccupate di politici convinti di rappresentare l’area cattolica. Fino al post del ministro dell’Interno, che fa tutt’altro che sdrammatizzare.

A dare il via è l’esorcista don Aldo Buonaiuto, coordinatore del servizio nazionale Antisette, secondo cui in uno degli sketch fatti al Festival di Sanremo, quello in cui intonava la canzone “Mamma” di Beniamino Gigli fingendosi un grammofono rotto, la comica romana ha pronunciato per 5 volte il nome di Satana. La gag consisteva nel suo interrompersi come capita ai vecchi dischi: a un certo punto, interrompendosi, Raffaele dice “Satana” per cinque volte in falsetto. Era chiaramente una presa in giro delle vecchie teorie più o meno complottistesecondo cui ascoltando al contrario alcune canzoni rock e pop si sentirebbero messaggi satanici. Il passaggio “incriminato” è su questo video.

Buonaiuto però, non ha evidentemente colto l’ironia e ha lanciato invece un appello alla comica romana”perché chiarisca quella che apparirebbe una gag spiritosa ma poi stonata perché sembra non tenere conto della sensibilità di tante persone che soffrono a causa della presenza del maligno – si legge in un articolo pubblicato sul sito In Terris, diretto proprio da don Bonaiuto -. Pur non comprendendo quale fosse l’intento, il ridicolizzare o, ancor più grave, inneggiare il nome di Satana in prima serata su Rai Uno, penso sia stato uno scivolone sconcertante”. E fin qui il pensiero dell’esorcista. A far diventare la questione un caso nazionale, una cosa seria, ci pensano poi i politici, a partire dal ministro dell’Intrno.

L’articolo con le parole dell’esorcista è stato infatti condiviso su Facebook dal vicepremier Matteo Salvini, che ha detto dicondividere e capire “le preoccupazioni espresse da don Aldo Buonaiuto”, e subito la vicenda è diventata una questione politica.


Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *