Volete mantenere il cuore in salute? Ecco i cibi di cui dovreste fare a meno

2718 0

La nostra salute è direttamente collegata a ciò che mangiamo. Dal cibo arrivano le nostre energie e le nostre difese, ma anche sostanze che possono non essere molto amiche del nostro benessere.

Quando si parla di salute del cuore, poi, la questione si fa importante e delicata. Questo organo è il vero e proprio motore del nostro fisico; grazie a lui la nostra linfa vitale scorre e ci alimenta.

Forse più di ogni altra parte del corpo, è importante che il cuore sia mantenuto in salute. Per farlo, occorre “nutrirlo” adeguatamente, con alimenti che non lo affatichino e non contribuiscano a danneggiare il sistema circolatorio.

Forse siete dei veri appassionati dei cibi che stiamo per elencarvi, e vi riesce difficile rinunciarvi. Tuttavia, se tenete al vostro cuore, sarebbe meglio ridurli un po’ o evitarli del tutto, mantenendo pulite e “aperte” le vostre arterie, dalla testa ai piedi!Le verdure, i legumi o le zuppe in scatola

Verdure in Scatola

Attenzione a questi barattoli che possono sembrare delle soluzioni ottime per contorni e pasti salutari. Se contengono troppo sale, l’effetto sarà contrario. È risaputo che, in quantità eccessive, il sale fa aumentare la pressione sanguigna. Inoltre, l’additivo glutammato monosodico, spesso contenuto in questi cibi, è stato collegato a maggiori rischi di palpitazioni cardiache.
A volte non c’è niente di più comodo se non abbiamo molto tempo e voglia di cucinare, ma vogliamo ugualmente gustarci un pasto completo. Diversi surgelati, però, contengono alti livelli di sodio, a tutto svantaggio della pressione sanguigna e, di conseguenza, della salute cardiaca.

Gli insaccati

È risaputo, ma è opportuno ribadirlo. I salumi conservati con l’aggiunta di sale non sono un toccasana per cuore e arterie. A loro può essere direttamente collegato l’aumento dei livelli di colesterolo, a causa dei grassi saturi che contengono.
Anche i dolci possono rientrare in quei cibi a cui è difficile resistere. È stato verificato, però, che questi gustosi prodotti da forno possono contenere quantità non trascurabili di acidi grassi trans, sostanze che arrivano a stressare il cuore insieme agli zuccheri che magari contengono in dosi eccessive.

CIBI FRITTI
Anche in questo caso sembra scontato, ma pensiamo a quanti alimenti intorno a noi sono fritti. Veramente tanti, e nei contesti alimentari più disparati. Se ne fa grande uso per il gusto che ha, ma il fritto genera grassi trans e può contenere elevate quantità di colesterolo.

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *